Mondo IT

recensioni, articoli e approfondimenti sul mondo IT

Tre volte in cui una macchina virtuale mi salvò la vita

with 8 comments

Ovviamente in senso metaforico, più di una volta mi sono servito della virtualizzazione per semplificare e molto la risoluzione di piccoli e grandi problemi.

Ve li elenco qui di seguito :

1) Programmazione di sistema operativo: ho scritto per un progetto universitario uno scheduler per il sistema di virtualizzazione XEN(disponibile su questo blog)…e senza l’uso di una macchina virtuale io e il mio pc saremmo impazziti

2)backup pc: da un giorno all’altro il mio pc si è spento. Non avendo tempo per salvare tutti i dati ho copiato l’hard disk su file per poi consultarlo successivamente con maggior cura. Ora conservo ancora l’immagine di quell’hard disk e spesso la riutilizzo per recuperare qualche file di configurazione della mia Ubuntu

3)compatibilità: usando GNU/Linux spesso non trovo tutti i programmi che vorrei…e che mi servono sopratutto come Nokia PC Suite ad esempio.. Ma anche programmi e giochi un pochino datati come ad esempio MDK, RoadRush!

è importante quindi capire la forza e le potenzialità della virtualizzazione. Voi proponete usi alternativi?

Annunci

Written by Michele Paolino

01/09/2010 a 09:24

Pubblicato su virtualizzazione

Tagged with

8 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ottimi usi per una macchina virtuale 😀

    Bl@ster

    01/09/2010 at 09:37

    • Senza considerare il fattore nostalgia (macchine virtuali con windows 95 o con Ubuntu 6.04) !!

      neonum6

      01/09/2010 at 09:43

  2. Ciao,

    mi interesserebbe fare il backup del portatile, così come hai fatto tu. Puoi darmi qualche dritta ? Nell’altro post ho letto che hai creato un file con estensione qcow, ma come si fa ?

    Grazie !
    buona serata 🙂

    Elena

    06/01/2011 at 19:07

    • ciao Elena!che sistema operativo usi?
      io l’ho fatta utilizzando Ubuntu. Basta aprire un terminale e fare un dd if=/dev/hda of=filedisco.img
      per trasformare filedisco.img in filedisco.qcow basta un
      qemu-img convert -f raw filedisco.img -O qcow2 filedisco.qcow

      neonum6

      06/01/2011 at 19:38

      • Ciao !
        grazie.
        io uso windows 7.
        Ora come ora sto usando windows virutual pc per poter usare anche Xp, ma non credo che sia il migliore sistema di virtualizzazione. Con la Wmware potrei fare il backup di cui parlavi nel post ?

        Grazie, buona giornata 🙂

        Elena

        07/01/2011 at 09:38

      • certo che vmware ha una soluzione adatta: segui questo link… si chiamano convertitori p2v, che sta per physical to virtual!

        neonum6

        07/01/2011 at 15:54

    • Grazie !!
      Provo, buona giornata 🙂

      Elena

      11/01/2011 at 14:07

  3. […] le mie Tre volte in cui una macchina virtuale mi salvò la vita, ecco un mio nuovo articolo che riprende ed estende il concetto precedentemente espresso: Perché […]


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: